sabato 10 giugno 2017

Michael Jackson 'Behind the Mask' - A Review by Linda Higgins



2012
Sono sempre stata affascinata con il tema del linguaggio del corpo. Sono d'accordo con quel vecchio detto: le azioni sono più eloquenti delle parole. Penso che si possa dire molto di una persona dalle sue azioni. Perciò, quando ho visto che Craig-James Baxter ha scritto un libro su “Quello che il linguaggio del corpo di Michael Jackson ha detto al mondo” sapevo che dovevo leggerlo.

La cosa interessante di questo libro, è che ho scoperto che dovevo essere vicino a un computer mentre lo leggevo perché con ogni movimento che descriveva volevo tornare, per osservarlo meglio, al video a cui faceva riferimento.

L'autore passa in rassegna diverse interviste importanti che Michael ha rilasciato tra cui quella con Oprah Winfrey e Martin Bashir. Inoltre, egli esamina la confutazione per “Living with Michael Jackson”, la dichiarazione da Neverland Ranch che Michael ha fatto nel 1993 in risposta alle accuse di molestie su minori e un'intervista con la polizia.

Mi piace come Craig descrive il linguaggio del corpo in quanto “ invia un messaggio silenzioso.” Leggere questo libro ti fa osservare le persone della tua vita in un modo completamente nuovo. Egli elenca un indice sul retro del libro con la terminologia del linguaggio del corpo, descrivendo movimenti specifici e i relativi significati e dà anche informazioni di base su come è iniziato il suo interesse per il linguaggio del corpo, così come la ragione del perchè ha deciso di concentrare la sua attenzione sul linguaggio del corpo di Michael Jackson. Sentiva che Michael era stato “soggetto ad alcune accuse ingiuste e forse infondate per quanto riguarda la sua vita privata.”

Mi ha fatto piacere che l'autore abbia incluso sottili indizi su come il linguaggio del corpo dei giornalisti ha possibilmente suggerito. Per esempio, nell'intervista con Oprah, Craig ha notato la sua mancanza di “amicizia” nei confronti di Michael analizzando il modo in cui lei lo ha salutato. Nel documentario “Living with Michael Jackson”, ha osservato, in diverse occasioni, la mancanza di rispetto verso Michael da parte di Bashir. Questi punti danno al lettore una chiara visione dell'atteggiamento dei giornalisti verso Michael.
Egli mette in evidenza i movimenti del corpo, i gesti delle mani, i movimenti oculari, le gambe incrociate e molti altri gesti per aiutarci a capire i sentimenti di Michael durante quelle interviste. Per esempio, nell'intervista con Oprah, quando Elizabeth Taylor entrò nella stanza, Michael da perfetto gentiluomo, le offrì la sua sedia.

Rimase in piedi perché non c'era un'altra sedia per lui. Elizabeth cominciò a parlare di Michael pensierosamente. Ho sempre interpretato l'espressione del volto di Michael come segno di timidezza per quello che stava dicendo Elizabeth, ma le osservazioni di Craig suggeriscono che invece possa aver provato frustrazione per non aver avuto una sedia [accanto a Liz] , particolare che ha allontanato da lui l'attenzione e la forza..
Suggerisce che il comportamento di Michael indicava "mi sento frustrato, non contento e per niente a proprio agio" Ci sono piccole gemme come queste in tutto nel libro.

Una delle osservazioni fatte da Craig che preferisco è quella di Michael mostrando Neverland a Oprah e Bashir. In entrambi i casi, egli ha osservato che il linguaggio del corpo di Michael indicava quanto fosse orgoglioso di ciò che aveva creato - così come doveva essere.-

Analizzando le interviste che ha fatto, il signor Baxter ha concluso che Michael Jackson era innocente di tutte le accuse mosse contro di lui. E' stato affascinante osservare i comportamenti che lo hanno portato a tali conclusioni.
Ha anche rivelato un paio di casi in cui ha sentito che Michael non è stato completamente onesto; interessante osservare il linguaggio del corpo di Michael in quei momenti. Se leggete il libro, potete giudicare voi stessi se essere d'accordo con lui o no.

Nel documentario “Living with Michael Jackson” Craig scrive a proposito del momento quando Michael incontra un fan in un centro commerciale. Egli conclude dal suo linguaggio del corpo che Michael è umile; un uomo che dedica del tempo ai suoi fans, nonostante la sua mega celebrità.
Nelle sue osservazioni su Bashir, Craig indica che egli era irrispettoso verso Michael e le sue intenzioni erano disonorevoli. Prende nota del fatto che a causa di un selettivo montaggio [delle riprese effettuate] Michael non è stato presentato, in alcun modo, sotto una luce positiva.

Mi è piaciuto conoscere Michael dal punto di vista del suo linguaggio del corpo. Craig ha indicato che ci può essere un secondo libro per osservare altri scandali dei media che Michael ha affrontato e, eventualmente, del suo matrimonio con Lisa Marie Presley.

ORIGINAL
Michael Jackson 'Behind the Mask' - A Review By Linda Higgins