sabato 10 giugno 2017

David LaChapelle : " Michael Jackson è il mio eroe"


Sabato 23 Aprile, Il famoso fotografo Americano, David LaChapelle, era ospite a Che tempo che fa,in occasione di una mostra a Venezia delle sue opere d'arte,e ha parlato del suo passato come fotografo e pittore per Michael Jackson.
David, non è nuovo ad esternazioni senza peli sulla lingua del suo pensiero su Michael e sopratutto su come specialmente in America vengono trattati molti artisti.
Ma per noi è e sarà sempre un insolita sorpresa , sentire qualcuno che senza preoccuparsi della sua carriera o di probabili conseguenze , dice semplicemente... la verità.
Di seguito la trascrizione della breve intervista:

F: tu hai fotografato molte volte Michael Jackson. Alcune sono delle fotografie memorabili e io ho avuto sempre l'impressione che tu abbia visto, ma questa è una prerogativa dell'arte, che tu abbia visto prima di lui quello che sarebbe stato il suo destino e comunque il senso di tragico che si portava dietro una delle persone che certamente, invece, ha espresso più vitalità nel mondo contemporaneo.
Tu riesci a vedere questo senso del tragico che forse i protagonisti non vedono di loro stessi, insomma, le tue foto somigliano ad una seduta psicoanalitica..

DLC: Beh, Michael era davvero, come dire, uno che ha dato molto di più al mondo di quanto ha ricevuto, con tutta la fama e la ricchezza alla fine ha dato di più di quello che ha ottenuto. Insomma, in tutte queste persone che noi pensiamo abbiano una vita incredibile, pazzesca, che hanno fatto un sacco di soldi, che sono famose, dietro c'è molta sofferenza .. La pietà che ho usato è il simbolo della perdita più grande, una madre che perde il proprio figlio e noi abbiamo perso Michael Jackson perchè da innocente è stato accusato in America. Un'America che ha cercato più di chiunque altro di portarlo in tribunale, che ha speso una fortuna e non sono riusciti a condannarlo. E' stata una maledizione moderna che è stata trasmessa in TV e allora perchè ci piace prendere una persona così famosa che ha portato musica, danza ecc, e assistere alla loro caduta? Forse perchè ci rende migliori?
Allora io ho combattuto proprio per Michael, a nome suo perchè ha dato al mondo così tanto e quando è morto abbiamo visto che ha donato 400 milioni di dollari in beneficenza ai bambini.. perchè se tu fai beneficenza e la fai come si deve non devi parlarne, per me è stato un angelo.

Successivamente, nominando l'immensità delle creazioni di Michaelangelo e il suo coraggio quale artista ha aggiunto: " Michelangelo e Michael sono i miei eroi"

FONTE