domenica 25 giugno 2017

Otto anni fa ci lasciava il Re del pop: Michael Jackson


Sono passati ormai otto anni da quel 25 giugno 2009, quando il Re del Pop , Michael Jackson è morto.

Ancora oggi i suoi fans lo piangono, qualcuno spera che sia ancora vivo e che la morte sia solo una messa in scena per uscire dalle luci della ribalta e ritirarsi a vita completamente privata.
Tutte ipotesi, nate con tutti i grandi della musica, come per Elvis Presley o Jim Morrison, con tante persone pronte a giurare di averli visti ancora vivi da qualche parte.
Non ne è rimasto immune anche MJ a questo tipo di notizie.
Uscì persino un video, rivelatosi ovviamente un falso, dove all'arrivo dell'ospedale, scese con le sue gambe dall'ambulanza.

Ad ogni modo , Michael Jackson, resta colui che ha il primato in assoluto degli album più venduti nel mondo, “Thriller”.
Ed ancora, resta un'icona della musica, uno dei ballerini più forti sul palco e l'uomo che ha fatto discutere sempre in qualche modo.

Esempio per tutti i cantanti che sono arrivati dopo di lui, che hanno cercato di riprendere il suo stile, non tanto per il modo di cantare unico nel suo genere, ma sul come stare sul palco, cantare e ballare come solo lui sapeva fare, trascinare il pubblico, che nemmeno altri grandi artisti sono riusciti.

Quando morì Elvis Presley ci si fece la domanda "ed ora chi sarà talmente grande come lui?"
Non tardò ad arrivare la risposta.


Oggi a otto anni dalla scomparsa del Re del Pop, non si ha ancora una certezza sul suo reale erede, si parlava di Justin Timberlake, bravo cantante, eccelso ballerino, ora lo sguardo si è spostato su Bruno Mars, che lo ricorda anche fisicamente. Solo il tempo potrà dircelo, ma Michael Jackson sarà sempre il RE.

FONTE