lunedì 12 giugno 2017

Nicholas Pike - compositore del cortometraggio "Ghosts"

Intervista al compositore del cortometraggio "Ghosts"


Nicholas, MJ and Stan Winston 

Grazie per aver accettato di parlare di del lavoro riguardante Ghosts di Michael Jackson. Come sei entrato a far parte del progetto ? 
Ho lavorato con Michael Jackson in due video , prima 'Ghosts' e poi 'You Rock My World'. Inizialmente era stato chiamato Mick Garris per la direzione di Ghosts , ma poi quando il programma è cambiato lui non ha potuto più continuare a causa di impegni prioritari . La direzione fu affidata a Stan Winston , gli dissi che Mick mi aveva cercato per incidere il video e lui avrebbe deciso di fare lo stesso! Gli mostrai alcuni dei miei lavori , gli piacquero e mi chiamò a lavorare con Michael .

Com'era lavorare con Michael? 
Un sogno. Il massimo per la mia carriera musicale. E' uno di quelli con cui si sogna di lavorare. Ovviamente un talento enorme , una superstar, ma allo stesso tempo un collaboratore gentile e rispettoso. Eravamo sulla stessa lunghezza d'onda ed era entusiasta della musica che avevo scritto per lui .
Condividerò un episodio. Della colonna sonora dei primi dieci minuti del video me ne sono occupato interamente io.
La prima volta che mi sono seduto con lui per provare il modello di sintetizzatore , che eventualmente sarebbe stato suonato dall'orchestra , ero molto nervoso pensando a cosa avrebbe risposto . Ci siamo seduti in studio , ho messo su la registrazione e ho sudato per nove minuti e mezzo , mentre Michael era seduto e concentrato .
Nel momento in cui lui finisce di radunare tutti i fantasmi la musica culmina su Michael e quando arrivammo a quel momento Michael saltò dalla sedia gridando 'Si!' . Dopo quell'episodio sapevo di essere sulla buona strada .

Cosa le disse che voleva da lei , artisticamente ? Cosa ha influenzato il vostro lavoro ? 
Lui non mi fece alcuna richiesta . Mi incontrai con Stan e gli parlai brevemente della mia idea . Quando parlo di musica non vado molto nei dettagli , di solito preferisco comporla e farla ascoltare . Il quadro generale mi influenzò . Inizialmente il budget prevedeva un orchestra di 60 persone e dissi a Michael che non credevo che lui sarebbe stato contento con un'orchestra composta da meno 90 persone , più il coro . Volevo qualcosa di gotico e drammatico , che avrebbe completato il film .

Quanto era perfezionista? Quanto controllo aveva e vocalmente cosa fu necessario cambiare ?
E' un perfezionista , come tutti i grandi artisti - è ciò che li distingue dagli altri . Anch'io cerco la perfezione da me stesso e dall'orchestra , così abbiamo avuto lo stesso obiettivo. Riguardo ai cambiamenti io non ne ho apportati . Michael ascoltava un pezzo e diceva 'Non ho nulla da dire!'.

Quanto tempo avete passato insieme? Principalmente eravate in studio di registrazione? Ha ballato davanti a te ? 
Abbiamo trascorso circa nove giorni . Due giorni interi nel mio studio solo noi due , gli altri giorni ci sono state delle riunioni e abbiamo registrato con l'orchestra . Per i primi dici minuti dopo l'arrivo nel mio studio il mio pensiero era : ' Sono seduto qui con Michael Jackson , sono seduto qui con Michael Jackson!'. In seguito eravamo solo due musicisti che lavoravano insieme in studio.

Ci sono dei video che riprendono il tempo che hai trascorso con Michael? 
Non penso. Ho postato alcune foto delle nostre sessioni di registrazioni sul mio profilo Facebook e sulla pagina di IMDB

Sono rimaste alcune tracce strumentali del vostro lavoro , ce ne sono di complete? Ha registrato delle parti vocali ? 
Tutto ciò che io ho scritto è nel film , l'unica parte in cui si sente la parte vocale è la 'Descending Angels' [Discesa degli angeli]

Manteneva la riservatezza su alcune registrazioni? 
Per qualsiasi cosa avessi bisogno lui era molto disponibile con me .

E' sempre stato inteso che la musica sarebbe dovuta essere senza tempo? Quale era la direzione ? 
Per quanto mi riguarda penso che lo spartito orchestrale sia senza tempo . Non ci sono effetti sonori che possano risultare datati col passare del tempo. Penso che , parlando del progetto in generale , ognuno abbia dato il meglio e il nostro unico nemico era il tempo .
Da quanto arriva,i ebbi tre settimane per ottenere quel risultato. La direzione artistica era stata impostata molto prima di scrivere qualsiasi musica e quindi il mio lavoro era quello di migliorare il film al meglio delle mia capacità.

Ricordi quale composizione fu pronta per prima e quale per ultima ? Quale ha richiesto più tempo e quale meno ? 
Ho lavorato cronologicamente . La sezione che ha richiesto più tempo è stata quella dei primi dieci minuti , in cui la colonna sonora aiuta moltissimo a raccontare la storia , a creare l'atmosfera , e anche ad evidenziare l'azione .
Ho impiegato molto tempo per il pezzo del ballo sotto al soffitto . Ho dovuto essere perfettamente in sintonia con le sequenze del ballo , con i movimenti di Michael e dei fantasmi .

In 'Ghosts' è molto forte il collegamento tra musica e rappresentazione. Il gruppo di produzione che ha lavorato alle rappresentazioni come ha ascoltato la storia raccontata dalla musica ? 
Quello non era il mio campo di lavoro. Fondamentalmente il film era quasi pronto quando iniziai a comporre .

Il gruppo di post-produzione come ha ascoltato i vari elementi delle canzoni del cortometraggio? Hai lavorato con loro e detto loro dove ogni pezzo doveva essere adattato ? 
Il posizionamento delle canzoni era legato alla trama. Il metraggio era stato girato e assemblato insieme a sequenze ad effetto ottico , come la sequenza dello scheletro che balla . Riguardo la colonna sonora io, Stan e Michael decidemmo in che modo posizionare la musica.

La musica ha influenzato la modalità di direzione della scene visive e l'approccio artistico al cortometraggio ?
Non ho dubbi che le canzoni influenzassero l'approccio, ma alla fine, Michael conosceva la storia che voleva raccontare e il tono in cui l'aveva voluto dire.

Hai lavorato con alcune legende ed icone , ma Michael era il più grande? 
Michael era il più grande.

Come sei venuto a conoscenza della sua dipartita? 
Mi chiamò un amico , era l'inizio di un periodo di grande dolore. Anche se Michael non era stato molto attivo per alcuni anni io ho sempre creduto che avremmo lavorato di nuovo insieme e sentivo che il momento si stava avvicinando . Rendersi conto del fatto che non sarebbe successo più nulla fu molto triste .

Sei a conoscenza di alcuni piani che prevedono la pubblicazione di un DVD/Bluray di Ghosts ? 
Non lo so . Ma immagino che sarà rilasciato in un formato ad alta qualità in futuro .

Hai avuto la possibilità di vedere la versione teatrale di Ghosts ? 
No. Però abbiamo avuto una selezione del lavoro finito al teatro cinematografico dell'accademia . Uno stato di arte avanzata e non penso che potrebbe essere più impressionante di quella.

Un breve frammento della colonna sonora di 'Ghosts' , nominata la 'Discesa degli Angeli' , si trova nel film This Is It , in seguito a 'Thriller'. Questo significa anche che ti viene concesso un credit nel trailer. Sei stato avvisato in anticipo di questa cosa o è stata una sorpresa ?
Non lo sapevo fino a quando non lo postarono sulla mia pagina di IMDB prima ancora che vedessi il film !

Stava progettando di andare a vedere gli show e di vivere a Londra ? 
Ne ero contento. Non ho mai visto Michael esibirsi dal vivo , ero sempre entusiasta di vederlo ballare e cantare anche sul set nel film . Riguardo Londra non avevo in programma di andarci . Ero convinto che avrei potuto seguirlo da vicino a Los Angeles .

Come descriveresti Michael in una parola? 
Non credo di poterlo descrivere in una sola parola. Era una persona molto complessa. Secondo me il più grande performer , un enorme talento musicale e al tempo stesso la più delicata delle anime . Estremamente pensieroso e rispettoso nei confronti degli altri nonché estremamente generoso e premuroso.

Infine , cosa hai imparato da lui ? 
Da lui ho imparato che essere tollerante e rispettoso nei confronti degli altri, indipendentemente di chi sei , permette alla propria stella di accendersi un milione di volte sempre più luminosa .

Grazie per il tuo tempo. 
[Traduzione di Trilly-88 per MJFanSquare]

ORIGINAL SOURCE
 Nicholas Pike-composer remembering working with MJ