domenica 25 giugno 2017

La sincera lettera di Jocy Ma a Michael


Caro Michael, 
Le parole non possono descrivere quanto ci manchi, quanto ci sei sempre mancato da quando ci hai fatto quella sorpresa magicamente grande, sappiamo quanto amavi le sorprese!!. Mi ricordo che noi undici eravamo seduti tutti insieme in un cinema nella tua Neverland a guardare il tuo cortometraggio “Ghosts”. Poco prima che il film finisse, sei improvvisamente scomparso davanti a tutti… il tuo amore per la magia ha sempre donato felicità a moltissimi bambini, non dimenticheremo mai la tua gentilezza e la tua ospitalità. 

E non dimenticheremo mai il tuo ultimo concerto a Durban in Sudafrica il 15 ottobre 1997,l’ultima tappa del tuo History Tour . ( Non avrei mai pensato che sarebbe stato l’ultimo concerto della tua vita). 

Ti stavi truccando dietro le quinte per prepararti per lo spettacolo quando hai guardato nello specchio e hai visto le mie gemelle Prety e Morly, alle quali avevi detto addio pochi giorni prima all’aeroporto, riapparire nel tuo camerino. Eri così sorpreso, la tua espressione sembrava esattamente quella di Macaulay Culkin in “Mamma ho perso l’aereo”, “WOW”. Ti sei alzato dalla sedia, timidamente ti sei coperto il viso con le mani,facendo sciogliere così il trucco che ti avevano appena messo…. 

Per la tua ultima canzone “History”, hai invitato sul palco le mie fortunate gemelle per terminare il concerto e poi hai detto addio ai centinaia di migliaia di spettatori del tuo live e a tutti i fans del mondo. Nessuno sapeva che questa sarebbe stata la tua ultima chiamata, il tuo ultimo sipario- la Fine. È diventata “HIStory”. 

Mi sento particolarmente triste in questo momento, sto guardando le foto di quel concerto. Prety e Morly erano con te sul palco. Tu sorridevi, indossavi la tua giacca preferita, quella militare, bianca. Salutavi tutti. Quella era la tua ultima apparizione sul palco. 



Mio Signore, stiamo pregando sinceramente per il nostro amato King Of Pop, Michael Jackson che adesso è nelle tue mani sicure. La sua purezza, la sua bontà, il suo amore e la sua bella risata resteranno con lui, con la tua Benedizione, fa che adesso sia per sempre libero dalle preoccupazioni e dai dolori di questo mondo e che sia libero di essere il vero Peter Pan a Neverland. 

Caro Michael, stavamo pensando di farti un’altra sorpresa venendoti a trovare a Londra per la festa del papà e per il tuo 51° compleanno. Ricordi la nostra parola in codice per poterti incontrare: “ Tu sai ballare?” ridevi così forte quando la sentivi!! 

Riposa ora, tutti quelli che ti hanno amato stanno pregando per la tua famiglia, per tua madre Katherine e soprattutto per i tuoi figli Prince, Paris e Blanket. 
Vogliamo ringraziarti per il tuo amore sincero e per tutti i ricordi meravigliosi che ci hai lasciato, nonostante il dolore e la sofferenza per la tua perdita, sarai per sempre nei nostri cuori. 

Ci mancherai sempre. I tuoi amici di famiglia in Taiwan. 
Love from - Prety, Morly, Jocy(Ma Qi Zhen) e Hairess 17/07/2009 


Ps: Mentre, sopraffatta dalle emozioni, scrivevo questa lettera, sono stata attraversata da un brivido improvviso perché ho sentito un profumo molto familiare nell’aria, era il tuo profumo preferito… l’ho sentito davvero. 
Non dobbiamo essere tristi, come ci hai detto una volta, non avresti mai voluto che le persone che ti amavano fossero tristi per te. Speriamo che tu sia veramente libero adesso. Riposa in pace Michael! 

ORIGINAL TEXT