sabato 10 giugno 2017

Harrison Funk: mostra i suoi scatti preferiti di Michael Jackson

Mentre milioni in tutto il mondo conoscono Michael Jackson come il Re del Pop, un fotografo californiano è stato in grado di vedere un lato diverso dell'icona come suo fotografo personale per 30 anni.
Harrison Funk ha visto come Jackson si è evoluto da teen idol a superstar. Jackson si è fatto conoscere come un perfezionista con una personalità molto complessa.

Quale genio non è complesso?" "Io lo metterei lì con Da Vinci, Michelangelo, Beethoven e Picasso.
Funk era l'uomo con il compito di documentare la vita del leggendario cantante pop e racconta; ogni notte mi chiedeva: "Ho creato magia?"
"Non vedeva l'ora di vedere le immagini perché voleva vedere la magia."

Guardando gli album di fotografie, Funk ha indicato i momenti in cui Jackson si è esibito in concerti con grandi folle.
"Questa era la sua grande soddisfazione”, ha spiegato Funk. "Esibirsi per il pubblico. Il suo spettacolo era la perfezione assoluta."
Continua dicendo: ” Jackson ha sempre mantenuto un senso di meraviglia.”
“Sapeva del bambino che è dentro di noi e non ha mai voluto perderlo, faceva parte della magia. “

Jackson ha ricevuto la sua stella sulla Hollywood Walk of Fame nel 1984. E' stata un grande giornata per lui che era al culmine della sua carriera.
Ma un momento cruciale della carriera di Jackson è arrivato quando ha eseguito il moonwalk allo stadio di Wembley in Inghilterra.
Jackson in realtà ha imparato il passo da Jeffrey Daniel, che era nel gruppo Shalamar. Daniel lo aveva eseguito che nello show britannico "Top of the Pops", solo che lui lo aveva chiamato 'backslide'.
Jackson l'ha perfezionato e ri-battezzato 'moonwalk'.

Quando Michael si è esibito con il moonwalk, tutti sono semplicemente impazziti". “Non ho mai visto nessun altro artista che abbia ricevuto una risposta così dal pubblico"

Un altro grande momento di Jackson è stato quando ha incontrato Nelson Mandela. Ma, secondo Funk, è stato altrettanto un grande momento per il leader mondiale, che ha portato tutta la sua famiglia dal Sud Africa solo per incontrare Jackson.
Jackson e Mandela si sono incontrati in un attico a Beverly Hills insieme con l'attrice Elizabeth Taylor. Funk ricorda che alla fine della giornata il suo scatto con le tre icone è apparso in più di 200 giornali.

"Michael stava cercando di cambiare il mondo. Non ha registrato solo 'We are the World' o 'Man in the Mirror.' Ha registrato musica perché voleva avere un impatto sulle persone ".

Quando Michael è morto il 25 giugno del 2009, Funk ha detto che è stato difficile comprendere che se ne era andato. “Credo che il mondo intero è cambiato quando lo abbiamo perso. Era la fine di un'epoca". 






VISUALIZZA : ALTRE FOTO