venerdì 2 ottobre 2015

Michael Durham Prince in un'intervista al francese Parisien assicura: "Ci saranno altri album"

Sei anni dopo la morte i fan di Michael Jackson possono ancora sognare di sentire nuovi brani della popstar. Michael Durham Prince, ingegnere del suono di Jackson, ha dichiarato in un'intervista al quotidiano francese Parisien che nel suo computer ci sono venti brani inediti incompiute. "Non ho il diritto di dare i titoli a queste canzone, nè a farle sentire - ha dichiarato l'ingegnere del suono che era anche suo caro amico tanto da ispirare a Jacko la scelta del nome per il figlio Prince - ma posso assicurare che esistono e che prima o poi ci saranno altri album".

 Non c'è solo l'aspetto dei diritti che impediscono a Prince di pubblicare questi brani. "Le canzoni così come sono state registrate non posso essere pubblicate, c'è del lavoro da fare. Michael non cantava i ritornelli nei demo, quindi sarà necessario trovare qualcuno che possa cantarli. Saranno inevitabilmente dei duetti". Prince è ottimista per quel che riguarda il futuro: "Penso che avremo degli altri album, ma per il momento l'idea è piuttosto quella di svelare nuovi brani ogni sei mesi".
----------------------------------
Michael Durham Prince, ha lavorato per Michael Jackson come un tecnico del suono dal 1995 fino alla sua morte nel 2009 e ha collaborato negli album postumi "Michael" e "Xscape". Durham, partecipando a un seminario in Germania su Jackson, ha detto alla stampa europea che tutte quelle canzoni memorizzate nel suo computer non sono finite e, per il momento, non ha il diritto di darle un nome o di farle sentire. L'ultima parola sulla questione di quelle canzoni e la loro pubblicazione in nuovi album postumi, come ha rivelato, spetta agli eredi del cantante e la sua casa discografica. [...] Il tecnico del suono ha sottolineato che ricorda il cantante come una persona "allegra" quando era immerso nel processo di creazione e assicura che tutti i ricordi che ha di lui, quando ha lavorato al suo fianco, sono "magnifici".
----------------------------------
Prince Michael ha negato di aver detto che non poteva dare i titoli ai brani, i titoli sono sul sito della Library of Congress (andiamo, nulla che non sapevamo). Quindi, se questa semplice frase l'hanno tirata fuori "dal cilindro", a sapere adesso che cosa si intende con "svelare nuovi brani ogni sei mesi"....

FONTE