sabato 18 luglio 2015

Brigitte Bloemen racconta della sua esperienza nel marzo 1988 nel libro "It´s all about love”

"Mentre tutti gli altri (fan) urlavano, potevo solo stare lì e guardare verso le finestre a bocca aperta. C'era davvero. Si vedeva una t-shirt bianca, un cappello e una mascherina nera, il tutto nascosto dietro la tenda bianca.
Così, alcuni potrebbero dire che non potevamo davvero vedere nulla, ma tutti noi sapevamo che era lui. Perché? Potevi sentirlo. Anche se lo avevo visto solo una volta sul palco, era a 30 metri nascosto dietro le tende e sapevo che era lui. Ho potuto sentire quell'aura incredibile ancora una volta, un tale calore e sensazione di familiarità.
E' stato magico in un certo senso. Sentivo il suo legame, questa felicità, questo amore che normalmente si sente solo per le persone che ti sono molto vicino, la famiglia e i buoni amici.
Allo stesso tempo era più intenso, sembrava amore a prima vista, ma non come un amore fisico, più come un amore spirituale, Potevo sentire la sua anima.
Mai prima e mai dopo, ho sentito qualcosa di simile. In quel momento non c'era nient'altro al mondo, come se avesse smesso di girare e a me è sembrato un'eternità.
In realtà salutò e se ne andò di nuovo dieci secondi dopo. Sentivo di aver bisogno di un pizzico. Ma non c'era tempo per questo perchè era di nuovo li, questa volta senza la mascherina. Si poteva vedere il suo sorriso dietro la tenda e di quanto si stesse divertendo. Questa volta sono riuscita non solo a rimanere a bocca aperta, ma anche a gridare 'Michael! Ti amo! '. Sorrise di nuovo, fece un cenno con la mano ancora una volta, chiuse la finestra e scomparve dentro la stanza. "


Brigitte Bloemen about her experience from March 1998, in the book "It´s all about love"
"While all others (fans) were screaming, I could only stand there and look up at the windows with my mouth open. There he really was. You could see a white t-shirt, a black hat and black mask, all hiding behind the white curtain.
So, some might say you couldn´t really see ANYTHING, but we all knew it was him. WHy? You could just FEEL it.
Even though I had only see him once on stage begore on stage and he was about 30 metres away hiding himself behind the curtains, I just knew it was him. I could feel that incredible aura again, such a warmth and feeling of familiarity.
It was magical in a way. I felt his bond, this happiness, this love that you normally only feel for people you are very close to, your family and good friends.
At the same time it was more intense, it really felt like love at the first sight, but not like a physical love, more like a spiritual love, I could feel his soul.
Never before and never after, have I felt anything like that. At that moment there was nothing else in the world, it felt like the world had stopped turning and it seemed like forever to me.
In reality he waved and was gone again ten seconds later. I felt like I needed a pinch. But there was no time for that for there he was again, this time without the mask. YOu could see his smile behind the curtain and him having fun waving at us. This time I managed to only not stare open-mouthed, but also scream ´Michael! I love you!´ He smiled again, waved once more, closed the window and disappeared back into the room."

ORIGINAL SOURCE - LINK MJGW FORUM