sabato 18 luglio 2015

MICHAEL [Within His Songs] 5° Parte - Approfondimenti e brevi curiosità

“Somebody's Watching me” 
è un brano del cantante americano Rockwell del 1984.La canzone è interamente cantata da lui tranne che nel ritornello dove possiamo ascoltare le voci di Michael e di Jermaine Jackson.
Rockwell è il nome d'arte di Kennedy William Gordy che è figlio di Berry Gordy(fondatore della Motown). 
In quegli anni Jermaine era sposato con Hazel Gordy (l'altra figlia di Berry) e Rockwell era solito andare ad Encino a far visita alla famiglia Jackson. In uno di questi incontri, Rockwell, fece ascoltare la demo del brano a Michael che si rivelò entusiasta tanto da proporsi come corista insieme al fratello Jermaine.
Rockwell ricorda così l'inizio di questa collaborazione:”Feci ascoltare a Michael tutto l'album,ma “Somebody's Watching me” gli si fissò subito nella mente e mi chiese se lui e Jermaine avrebbero potuto farmi le seconde voci. Michael ci teneva davvero a cantarla perchè si identificava con il messaggio della canzone.
Mi disse che spesso si sentiva come un pesce in un acquario,sempre con gli occhi puntati addosso,sempre sotto lo sguardo di gente desiderosa di avere un pezzo di Michael Jackson”.

Rumor:
C'è una versione leggermente diversa di questa collaborazione: molti credono che questa canzone sia un duetto tra Michael Jackson e Rockwell ma Michael aveva registrato solo il coro del pezzo, con altri artisti. Rockwell, felicissimo di avere la più grande star planetaria del momento sul suo album, al momento del montaggio finale tolse tutte le voci degli altri coristi per tenere solo quella di Michael. Il disco, presentato successivamente come un duetto, ebbe grande successo. Michael, così come gli artisti danneggiati, non apprezzò il “gioco di prestigio” di Rockwell. .. (?)

“Muscles”
è un brano scritto e composto da Michael nel 1982 per l'amica di sempre Diana Ross ed è contenuto nell'album “Silk Electric” dal quale fu estratto come primo singolo.
“Muscles” consentì alla Ross di vincere un Grammy nella categoria :” migliore performance femminile R&B”. Michael dichiarò che aveva scritto il brano durante un viaggio di ritorno in aereo dal Regno Unito dove aveva lavorato insieme a Paul McCartney alla realizzazione del disco e nella sua biografia “Moonwalk” scrisse : “Mi sono state fatte numerose domande a proposito di Muscles, il brano scritto e prodotto da me per Diana Ross. Quella canzone mi permetteva di rendere a Diana uno dei tanti favori che lei aveva fatto a noi (Jackson five), un sogno che avevo da una vita. Ho sempre amato e seguito Diana. A proposito, Muscles è il nome del mio serpente”.
Per la promozione del singolo venne realizzato un video dove si vede Diana Ross sognare di avere tanti amanti muscolosi.

“Another Part of Me"
scritta, arrangiata, e composta da Michael Jackson è la traccia N° 6 dell'album “Bad” del 1987 dal quale fu estratta come sesto singolo. Il brano era stato scritto originariamente per il film del 1986 “Captain EO” e Michael non voleva inserirlo nel suo nuovo album, in quanto gli preferiva “Streetwalker” (che fu successivamente inclusa nella "Special Edition" del 2001), ma Quincy Jones e il suo manager Frank Di Leo lo convinsero.
Il testo tratta temi come l'unità dei popoli e l'amore universale. Nel 1988, per promuovere la canzone, venne rilasciato un video ufficiale, diretto dal regista Patrick Kelly, che mostra un montaggio di varie tappe del “Bad world tour” dove Michael canta il brano dal vivo. Nel montaggio è stato inserito l'audio della tappa romana del 1988 ed ad un certo punto sembra quasi che Michael pronunci la parola “ciao” ma più probabilmente si tratta del suo intercalare tipico :” AOOW”.

“We're Almost There” 
è la traccia N°1 dell'album “Forever,Michael” del 1975. Fino a quel momento la Motown aveva realizzato per Michael dei brani musicali classificati con il nome di bubblegum pop (canzoni mielose,sdolcinate, come le caramelle o le gomme da masticare, appunto) ma adesso che il piccolo Michael diventava un uomo, la casa discografica aveva difficoltà nel ricercare autori che potessero scrivere brani adatti per l'età di Michael (17 anni) e così vennero chiamati i fratelli Brian ed Eddie Holland che scrissero il brano. La canzone, che venne estratto come singolo, venne eseguita live solo una volta durante la trasmissione televisiva American Bandstand per la promozione dell'album.

Who Is It 
fu estratta come quarto singolo dall'album Dangerous. La canzone racconta di un presunto tradimento subito da Michael,per il quale il protagonista soffre ed è angosciato.Il video è stato pubblicato nel 1993. Il video, diretto da David Fincher, è ambientato in un albergo, dove Michael è angosciato perché ha trovato una targa d'argento con il nome "Alex" e crede che "Alex" è un altro uomo con cui la sua donna lo tradisce,tuttavia, man mano che il video prosegue ci rendiamo conto che Alex, altri non è che la sua stessa ragazza, che per lavoro, assume identità diverse.
[..]
CURIOSITA': 
Michael non aveva gradito il video di David Fincher, alla fine giunsero ad un accordo: Fincher avrebbe portato a termine il suo lavoro a patto che il protagonista del video fosse lo stesso Michael...Fincher gli aveva preferito un attore. Il video di 'Who is it' non è mai stato trasmesso negli Stati Uniti, al suo posto vennero mandati in onda vari spezzoni di live e video precedenti.
Jon Pareles, giornalista del New York times,scrisse che 'Who is it' era solo un'imitazione di Billie Jean
Adam Gilham, giornalista di “Sputnikusic” invece elogiò il brano descrivendolo come "una vera e propria chicca per i fans e una canzone criminalmente sottovalutata ".
Michael eseguì il brano "a cappella" durante l'intervista con Oprah Winfrey del 1993..il successo ottenuto spinse la Sony a pubblicarlo come singolo invece della già annunciata 'Give in to me' , che verrà comunque rilasciata in seguito.

“Sunset Driver” 
è una canzone scritta e composta da Michael Jackson. Il brano non troverà collocazione per molti anni, Michael l'aveva scritta per “Off the wall”,ma fu scartata. Nel 2001,si pensò di inserirla nella special edition dell'album,ma anche questa idea non si realizzò,infine nel 2004 una versione demo registrata nel 1982,verrà pubblicata nel cofanetto “The Ultimate Collection”
“Dangerous” 
è la traccia N° 14 dell'album omonimo del 1991. Il brano fu scritto e composto da Michael Jackson, Bill Bottrell e Teddy Riley e doveva essere rilasciato come decimo ed ultimo singolo dell'album , ma questi progetti andarono a monte a causa delle accuse del 1993 dei Chandler ai danni di Michael. In quel periodo il "Dangerous world tour" stava per approdare negli Stati Uniti, ma a causa delle accuse e dei problemi di salute di Michael, il tour venne annullato e "Dangerous" non venne pubblicato come singolo.

La canzone nasce da un evoluzione di un altro brano di Michael "Streetwalker" del 1985, ed appartiene al genere new jack swing di cui Michael e Teddy Riley sono i fautori. Nel 1994, la cantautrice Crystal Cartier dichiarò che "dangerous" era stata plagiata da un suo brano scritto nel 1985,Michael testimoniò in tribunale, presentando come prova la cassetta demo del suo brano (risalente al 1985) la quale venne ascoltata in aula, Cartier, invece non produsse nessuna prova,in quanto non possedeva i nastri originali, così il giudice diede ragione a Michael ,a Riley e a Bottrel e a Cartier venne vietato persino il diritto di presentare ricorso. Questa versione demo del brano di Michael venne pubblicato nel 2004 nell'album "M.J.-the ultimate collection".
"Dangerous" venne accolto molto bene dalla critica musicale, a tal punto che un giornalista del New York times scrisse:"Nel testo di "Dangerous",Jackson parla di una donna pericolosa, un'amante cacciatrice di cui lui è la preda, mentre ascoltavo il brano e lo guardavo danzare sono stato colto da una libidine disumana" (Jon Pareles). Il brano venne inserito nella scaletta dell'History World Tour ,mescolando all'interno della coreografia le musiche di Smooth Criminal e della colonna sonora di "Il Buono,il Brutto e il cattivo" di Ennio Morricone. Memorabile la performance agli MTV Awards del 1995.

CURIOSITA'
Bill Botrel ha dichiarato che esiste anche una versione più lunga di Dangerous mai pubblicata, durante la quale, all'inizio, si sente Michael urlare, in quanto un pannello dello studio di registrazione si staccò proprio mentre lui cominciava a cantare.

"Dangerous" doveva essere eseguita anche nel 'This is it', mescolata al brano "Morphine" e a "Smooth Criminal" .