giovedì 3 aprile 2014

Il Fantasma Della Gelosia - BY DANCING WITH THE ELEPHANT


Willa : Così Joie, in molte occasioni quando gli è stato chiesto degli scandali riferiti a lui e di come i media gli si sono rivoltati contro e come lo hanno denigrato dopo, Michael Jackson ha suggerito che una delle cause fosse la gelosia. E ho sempre considerato che questo significasse che alcuni individui ( come Evan Chandler ) fossero gelosi di lui, e questo è certamente vero.

 Ma poi Lisha McDuff , Harriet Manning ed io abbiamo fatto un post poche settimane fa sul menestrellismo di colore ( le parodie dei neri su sé stessi n.d.t ) e come è stato motivato in parte dall'invidia - invidia razziale. e l'altro giorno stavo ascoltando un'intervista telefonica del 2002 di Steve Harvey, un comico e conduttore radiofonico di colore e sono rimasto davvero colpito dal fatto che quando MJ ha parlato con lui della gelosia lui ha detto " noi " - non " io " ma " noi ", che la gente è gelosa di " noi " - e penso che " noi " significa il successo degli intrattenitori neri.

 E' divertente - che una piccola parola mi abbia aperto gli occhi facendomi interpretare in un modo completamente diverso quello che lui è andato dicendo in tutti quegli anni. Ora mi sembra che non parli tanto di gelosia personale, anche se naturalmente c'è una parte di questa, ma di gelosia razziale - la gelosia dei bianchi verso i neri di successo.
Come dice Steve Harvey . Odiano vederci crescere e costruire e costruire e non c'è niente di sbagliato in questo ( crescita ). Loro possono e va bene. Cosa posso fare se non rinforzare il talento che Dio mi ha dato? Questo è tutto quello che voglio fare, condividere l'amore e il dono di intrattenere. E' tutto quello che voglio fare. Non voglio fare del male a nessuno.

Joie : Avevo dimenticato completamente questa intervista di Steve Harvey Willa. E parlando come un nero americano, sono d'accordo che parla della razza quando parla della gelosia. Sai, questo in realtà è un problema con cui molte persone di colore hanno combattuto e di cui hanno parlato tra loro per molti, molti anni. La dichiarazione di Michael " odiano vederci crescere e costruire " è un fenomeno molto reale della nostra società e va avanti fin dalla nascita della nostra nazione. O meglio, dovrei dire, fino dalla fine della schiavitù nella nostra nazione. E lui non stava parlando solo degli intrattenitori neri di successo. Stava parlando di qualsiasi nero americano abbia avuto successo in qualunque campo dove si sia trovato a lavorare, sia che sia famoso o meno. In realtà credo che sia uno dei principali fattori delle reazioni negative che il Presidente Obama ha avuto durante il suo mandato.

 Willa : Sono d'accordo. Parte delle reazione - contro Michael Jackson e anche contro Obama - è dovuta al pregiudizio razziale ma non avevo ragionato prima in termini di gelosia - gelosia razziale. Questo è interessante e lo è anche il fatto che le parole di Michael siano abbastanza ovvie per te e non per me. Mi chiedo se questo è intenzionale, e si torna al concetto di " linguaggio e potere "di cui abbiamo parlato con Bjørn in un post di qualche tempo fa - che Michael Jackson stesse usando la lingua in modo sottile in modo che essa significa cose diverse per diverse ascoltatori .

Sai , se guardiamo le sue esatte parole , sta parlando in un modo piuttosto indiretto . Egli non dice mai le parole " neri " o " bianchi ", e in realtà non menziona mai la razza. Ma ancora , se un ascoltatore è a conoscenza della conversazione di cui stai parlando , Joie - uno " che molte persone di colore hanno lottato e parlato tra di loro per molti, molti anni ", come dici tu - allora le sue parole sono ovvie, ma se un ascoltatore non è a conoscenza di tale contesto, passerebbe oltre . Quindi mi chiedo se sta parlando in modo attento con due udienze distinte in mente - in particolare , se sta parlando in un modo che viene colto immediatamente dai neri , ma senza allarmare o offendere i i bianchi perché non cogliamo realmente quello che sta dicendo ...

VISUALIZZA IL RESTO DELLA CONVERSAZIONE

ORIGINAL TEXT